Magazzini automatici Automha, la migliore soluzione intralogistica

Articoli di giornale

Innovazione e sostenibilità alla base di un’azienda in controtendenza, che ha trasformato in opportunità le complessità del settore di riferimento.

Articolo pubblicato il 18 gennaio 2022 su Il Sole 24 Ore.

Anticipare le direzioni verso le quali si sta dirigendo il mercato: questo è l’elemento chiave che permette alle aziende di ricoprire un ruolo di rilievo nel proprio settore di riferimento. Automha, realtà di Bergamo leader nella progettazione, produzione e installazione di magazzini automatici per l’ottimizzazione della supply chain, riveste ora una posizione importante tra i players del settore.

Con sei sedi commerciali nel mondo (Italia, Canada, Cina, India, Messico e Spagna) e due impianti produttivi (Italia e Cina), la direzione ha saputo precorrere i tempi, individuare i fattori dettati dai megatrend e agire in previsione di quelle che saranno le linee guida del mercato per il 2022: l’innovazione e la sostenibilità.

La controtendenza positiva del settore

Le prospettive per il 2022 sono molto positive – afferma Giuseppe Stefanelli, Amministratore Delegato Automha – e prevedono una crescita sostanziale in tutte le linee di business aziendali. Abbiamo chiuso il biennio 2020/2021 con una crescita di fatturato, in controtendenza rispetto al mercato e ai competitor del settore dell’automazione industriale, e intendiamo mantenere questa direzione, collaborando con le nostre filiali in tutto il mondo per consolidare la posizione. Particolare attenzione verrà riservata al continente americano e alla creazione di una rete strutturata di distributori dei prodotti a marchio Automha“.

Negli ultimi anni Automha ha registrato un fatturato in continua crescita, superando egregiamente le difficoltà del biennio pandemico. L’impegno è stato riconosciuto con la selezione tra le 1.000 imprese Best Performer della provincia di Bergamo. Un premio di LombardiaPost che ha avuto l’obiettivo di valorizzare sia le realtà che contribuiscono a rafforzare e sviluppare il territorio bergamasco a livello industriale, sia l’impegno del direttivo, dei dipendenti e dei collaboratori.

Autosat G9: l’ultima (e la prima) novità Automha

Si inserisce in questo contesto lo sviluppo di nuovi prodotti, macchine e software per poter offrire ai clienti soluzioni che garantiscano un eccellente stoccaggio automatico di pallet di differenti tipologie, pesi e dimensioni all’interno degli scaffali del proprio magazzino aziendale. Qualunque sia il settore di riferimento o la necessità, Automha dispone di sistemi di ultima generazione in grado di migliorare l’organizzazione e l’ottimizzazione degli spazi.

È compito dei collaboratori di Automha di intercettare e comprendere le esigenze dei clienti provenienti da tutto il mondo, soddisfandole attraverso la realizzazione di magazzini automatici su misura. Soluzioni che riducono l’attività svolta dall’operatore umano, che si occupa della supervisione del lavoro verificandone il corretto funzionamento e intervenendo in caso si verificassero eventuali problemi.

Innovazione, velocità ed efficienza sono i principi che hanno guidato il reparto R&D dell’azienda bergamasca nello sviluppo di un nuovo prodotto, presentato nel mese di novembre a MECSPE, presso BolognaFiere, e a Madrid in occasione del Logistics & Automation: si tratta di Autosat G9, la nona generazione della macchina satellite per lo stoccaggio di pallet in tutti i settori industriali e adatta a scaffalature di qualsiasi brand.

La nuova release Autosat G9 completa un quadro decisamente positivo di una versione innovativa del primo prodotto Automha che risulta oggi, a parità di carichi applicati, più resistente nel tempo, più performante e ancora più affidabile. Lo shuttle di prima generazione, che ha da poco compiuto 20 anni, era stato sviluppato da Franco Togni, Presidente del Consiglio di Amministrazione, e Walter Danne, oggi Direttore R&D della società.

Dal 1979, una storia di famiglia

Oltre a Giuseppe Stefanelli e a Franco Togni, nel Top Management Automha troviamo Gianni Togni, Vice Presidente, e Roberta Togni, General Counsel & CSR Officer, figli del patron di Automha.
Una storia che ha inizio oltre quarant’anni fa, quando il fondatore, in un garage di 18 metri quadrati a Bergamo, ha dato vita a un’impresa di progettazione, produzione e sviluppo di sistemi di trasporto e convogliamento per la movimentazione industriale a terra.

Un’idea che nel 1997 ha dato vita al primo traslo-elevatore automatico, in grado di stoccare a dimora i bancali in una scaffalatura e di fare anche la ripresa automatica. Il resto, come si è soliti dire, è storia. E parla di nuove macchine, espansione e internazionalizzazione, persone e crescita collettiva.

Corporate Social Responsibility a 360°

Da anni Automha impiega le proprie energie nella Corporate Social Responsibility, dimostrando grande impegno i progetti volti a favorire la tutela dell’ambiente e a sostenere l’istruzione, lo sport e la cultura. Le iniziative realizzate durante il 2021 sono state gestite direttamente dal CSR Officer, Roberta Togni, che ha coordinato le risorse disponibili per garantire l’esito positivo di tutte le attività.

Grazie alle scelte etiche e ai progetti in campo ambientale e sociale, Automha è stata individuata per entrare nella community Sustainability Award, il club formato dalle 100 eccellenze italiane sostenibili, a cura di Credit Suisse e Kon Group, con la Media Partnership di Forbes Italia. Molti sono i motivi che hanno favorito la selezione dell’azienda bergamasca: la realizzazione del nuovo headquarters, operazione in cui l’attenzione verso l’ambiente ha svolto un ruolo centrale, la riduzione del 25% dell’orario lavorativo con parità di stipendio delle madri con figli di età tra 1 e 10 anni, la convenzione con l’asilo nido e la scuola dell’infanzia di Azzano San Paolo, con tariffe agevolate per tutti i collaboratori Automha che ne avessero la necessità. A queste iniziative si aggiunge il conseguimento della certificazione SA 8000, standard che attesta trattamenti equi verso dei lavoratori, nel rispetto delle convenzioni internazionali dei diritti umani.

Ma l’impegno di Automha non termina qui. Il sostegno prosegue nel campo dell’istruzione con la collaborazione con scuole e università del territorio con un progetto intitolato “Fare Impresa”, che si inserisce nel contesto dei Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento, nonché in ambito sportivo: Automha è Sleeve Sponsor di Atalanta Bergamasca Calcio e scende in campo sulla manica sinistra della maglia nerazzurra in ogni partita di Campionato della massima serie.

PI & CF 02572720163

Cap. Soc. 1.000.000 €

AUTOMHA S.p.A. – Headquarters
Via Emilia, 23 · 24052
Azzano San Paolo
Bergamo ITALIA
Tel: +39.035.45.26.001 – Fax: +39.035.45.26.050
E-mail: automha@automha.it

AUTOMHA IBÉRICA S.L.
Avenida Alps, 4808940
Cornellà de Llobregat
SPAGNA
PH +34 935216359
E-mail: infoautomhaiberica@automha.com

AUTOMHA INDUSTRIES CO.LTD
15 Sanhe Road – Lu Du Town
215412 Taicang City – Suzhou – Jiangsu Province
P.R. CINA
PH +86 512.5320.7802
E-mail: infoautomhachina@automha.com

AUTOMHA INDIA
702 Damji Shamji Business Galleria
L.B.S. Marg. – Next to Toyo House – Kanjur Marg
WestMumbai – INDIA
PH +91022.257.81.231.32
E-mail: infoautomhaindia@automha.com

AUTOMHA AMERICAS AUTOMATION CORP.
1300 South Service Rd.
Oakville – Ontario
L6L5T7 CANADA
PH +1 855.725.578.6
E-mail: infoautomhaamericas@automha.com

AUTOMHA MEXICO AND LATAM
Av. México 3370 L A-8
Plaza Bonita, Col. Monraz, Guadalajara, Jalisco, MEXICO CP. 44670
PH +52 33.3627.7047
E-mail: infoautomhamexico@automha.com

Politica Aziendale

Certificati

ISO 9001
ISO 14001
ISO 45001
SA 8000